Menu

NEWS

Il barolista Marco Parusso: i vini del futuro tornano indietro nel tempo


Cronaca di una degustazione speciale al ristorante milanese L'Alchimia. Protagonista, la versatilità del Nebbiolo.

C’è una via sicura per rendere omaggio al lavoro di quattro generazioni: trovare la propria. E trovare si scioglie in una varietà di termini, ancora: cercare, mettersi in discussione, ripartire. Persino se parliamo di Barolo, con Parusso.

Quella febbre, Marco Parusso l’ha sempre avuta e ancora la mostra in modo così veemente, che contagia. Che si stia degustando o che lui mostri le immagini del graspo: tutto è ricerca e merita una scintilla negli occhi. Al ristorante milanese L’Alchimia questo suo racconto trova un terreno fertile con gli abbinamenti (come il Risotto Milano-Roma o prima ancora l’Uovo affogato con cavolo riccio, clorofilla e spuma di parmigiano), anzi prima con la filosofia di scoperta che respira la tradizione.

CONTINUA...

 

×